Perché le api amano il caffé?

lunedì, 01 aprile 2019

Perché le api amano il caffé?

Tre fatti affascinati

Mmm ... caffè!

Il caffè è diventato, senza timore di smentita, uno dei piaceri che mette d'accordo davvero tutti, indipendentemente dalla nazionalità! Il suo sapore unico e la presenza di caffeina fanno sì che questa sia tra le bevande più amate a cui ormai difficilmente si può rinunciare. Non bisogna dimenticare che la caffeina ha una forte azione eccitante sul sistema nervoso centrale, soprattutto a livello corticale. Ma perché il caffè contiene caffeina?

Caffeina come pesticida naturale

Non è un caso che la pianta del caffè contenga caffeina. Questa sostanza, infatti, agisce come un pesticida naturale creando un sistema di difesa integrato contro numerosi parassiti come ad esempio le lumache. Esistono però insetti che, al contrario, sono attratti da questa sostanza.

Il caffè che beviamo deriva dai chicchi tostati e macinati provenienti dall'arbusto del caffè. Questi chicci provengono dalle bacche che crescono sull'arbusto. Ovviamente, come molte altre piante, anche queste bacche fioriscono attraendo così le api.

I fiori dell'arbusto di caffè contengono un nettare di caffeina che attrae le api. Le api amano il sapore del nettare, ma non solo: apprezzano anche la carica che questa sostanza fornisce! La caffeina, infatti, ha sulle api lo stesso effetto che ha su di noi. Una vera carica di energia!

Tre motivi per cui le api amano il caffè

Ogni amante del caffè conosce il "magico" effetto della caffeina: ci sveglia e ci aiuta a concentrarci. Cosa faremmo senza caffè? Le api apprezzano i versatili effetti del caffè più o meno per gli stessi motivi!

1. La caffeina aiuta la memoria

La caffeina ha un effetto positivo sulla nostra memoria a lungo termine. Anche le api sfruttano questa proprietà della caffeina per aiutarsi a ricordare quali fiori hanno il miglior nettare. Uno studio ha dimostrato che le api apprezzano molto l'effetto rinvigorente della caffeina e quindi ritornano più volte sui fiori contenenti nettare di caffeina. Grazie alla caffeina contenuta nel loro nettare, è più facile per le api ricordare dove si trovano questi fiori.

2. La caffeina aumenta la produttività

Poichè anche le api apprezzano la carica fornita dalla caffeina, si ricordano quali sono i fiori che contengono questa sostanza. Per questo motivo si concentrano soprattutto su questi fiori tralasciando gli altri. In questo modo evitano di perdere tempo impollinando i fiori sbagliati.

3. La caffeina diventa rapidamente un'abitudine

Le api memorizzano rapidamente gli effetti rinvigorenti della caffeina. Col tempo, sviluppano un gusto per il nettare di caffeina - proprio come facciamo noi per la nostra tazza di caffè mattutina.

Questi tre fatti mostrano chiaramente come la caffeina influenzi la vita delle api. Ma non è tutto - quando le api scoprono fiori con nettare di caffeina, volano di nuovo all'alveare e comunicano alle altre api la direzione dei fiori che hanno scoperto. Affascinante, vero?

Se vuoi dare una piccola gioia alle nostre amiche api, puoi provare a piantare un arbusto di caffè nel tuo giardino o sul balcone di casa. La pianta di caffè predilige il caldo e i luoghi ombreggiati e comincia a produrre i primi frutti dopo 3-5 anni. Chissà, magari un domani potresti raccogliere e tostare personalmente i tuoi chicci di caffè!